Per il 16º mese l’inchiesta sulle banche promossa da questa testata è l’unica che sia stata prodotta in Italia. Infatti, l’inchiesta parlamentare già votata da tanti mesi non ha decollato anche questa volta perché il senatore Paragone del Movimento Cinque Stelle, che era stato officiato per la presidenza della Commissione, è stato espulso dal suo partito e d’altra parte la candidatura di Lannutti non è stata neppure presa in considerazione per evidenti ragioni di incompatibilità. Per cui, ancora una volta continuiamo, e del resto continueremmo egualmente, per la nostra strada, con lo scopo di informare i nostri lettori dello stato delle cose nel settore bancario, denunciando tutti coloro che hanno preso in giro i risparmiatori (ed alcuni, bellamente, continuano ancora a farlo) e dando il nostro supporto giuridico e legale ad ogni iniziativa per il risarcimento dei danni o per rappresentare situazioni particolari ai vari istituti di credito, come abbiamo fatto recentemente con la Banca Popolare Di Lajatico (le cui azioni non vengono più riacquistate dalla Banca, come era prassi costante nel passato e, purtroppo, ci segnalano alcuni lettori, si sono quasi dimezzate) e con la Cassa di Risparmio di Genova.